Percorso partecipato di analisi organizzativa e dei carichi di lavoro degli Assistenti sociali

Il documento allegato riporta gli esiti di un lavoro che ha avuto inizio nel mese di marzo 2013 a livello provinciale (Provincia Autonoma di Trento), su mandato dei Responsabili dei Servizi sociali delle Comunità di Valle, e che è stato rappresentato da un percorso, anche formativo, denominato “Percorso partecipato di analisi organizzativa e dei carichi di lavoro degli Assistenti sociali“. La conduzione di tale percorso è stata affidata alle Responsabili dei Servizi socio-assistenziali Manuela Silvestri e Maria Angela Zadra e ad esso hanno preso parte gli Assistenti sociali Coordinatori dei Servizi socio-assistenziali delle Comunità, oltre che il Funzionario del Comune di Trento Daniela Facinelli, la quale ormai da anni è referente per la Cartella Sociale Informatizzata (CSI) a livello provinciale. Nel progetto di analisi organizzativa infatti, un ruolo preminente è stato rivestito proprio dai dati estrapolati dalla CSI. Il processo ha preso le mosse iniziando con l’analisi dei lavori già attuati in tal senso, sia a livello dei singoli enti, sia nell’ambito di corsi formativi che avevano avuto luogo in passato a livello provinciale ed ha previsto altresì l’elaborazione di specifici strumenti di rilevazione, mediante la costante condivisione delle metodologie e della documentazione prodotta con i partecipanti. A quanto risulta, in provincia di Trento, questo è il primo lavoro attuato in tal senso e da esso sono indubbiamente emersi degli spunti interessanti, perché in futuro possa essere ulteriormente approfondito ed affinato, anche grazie al confronto con la comunità professionale. Esso vuole essere un contributo che propone una metodologia diversa ed innovativa di computo dei carichi, nell’ottica di favorire una distribuzione più omogenea ed equa degli stessi tra i diversi professionisti, alle prese quotidianamente con una realtà sociale sempre più multisfaccettata ed in continua evoluzione.